sabato, settembre 23, 2006

SABATO POMERIGGIO

...mi sono svegliata da poco, in questo sabato pomeriggio pieno di emozioni e di ricordi. Ho ancora gli occhi socchiusi e tanta voglia di scrivere .
Stamattina sono andata al funerale del nonno di Gaia, la ragazza di Marco, il nipote di mio marito. Sono molto legata a lei e lei era molto legata a suo nonno, me ne parlava sempre, in continuazione, era un nonno presente, dolce, simpatico.. ed ora lei soffre tantissimo.
Se ne è andato con un sorriso sulle labbra, senza accorgersi, senza rendersene conto ed in fondo credo sia anche un bene; è vissuto fino ad 85 anni godendosi la vita a pieno.
Ma il mio pensiero va a lei che questa mattina ha abbracciato me e Sandro in lacrime dicendo "non sono neanche riuscita a farvelo conoscere!!".. non preoccuparti piccola Gaia.. il tuo nonnino è li che ci guarda e ti rimarrà sempre vicino!!
Poi sono andata a trovare mia zia, era da circa un mese che non la vedevo, ma era da molti molti anni che non andavo a casa sua, ora che ci penso circa 10 anni!!! tantissimo!!
Abita in una villetta fuori Milano e li vicino abitano anche i miei due cugini, Silvia e Davide, sposati anche loro.
Da piccoli eravamo sempre insieme, dovunque anche in vacanza. Io, Silvia, Davide e mio fratello Claudio.
Passavamo, soprattutto d'estate, da loro i sabati e le domeniche pomeriggio... andavamo in bicicletta, giocavamo a pallone, andavamo all'oratorio e ne combinavamo di tutti i colori!!
Oggi quella casa e quel giardino, che da piccola mi sembravano enormi mi sono sembrati piccoli, tutti più minuscoli.
Mi sono volati nella mente una miriade di ricordi...
Mi sono anche chiesta come mai nella vita, quando ognuno di noi percorre la propria strada finisce col perdersi di vista.
Circa un mese fa è mancato mio zio e da allora ho deciso che voglio cercare di mantenere i contatti con tutti, e non sentirsi soltanto una volta all'anno per gli auguri di Natale.
Ho passato ore piacevoli e l'abbraccio di mia zia quando me ne sono anadata mi ha dato una carica immensa, ho sentito l'amore di una mamma, ho visto con quale gioia si è attaccata ai suoi figli, che per lei in questo momento sono l'ancora di salvezza, ma ho visto soprattutto una donna che non vuole arrendersi a questa vita che le ha portato via un marito con tanta sofferenza.
Voglio essere anche io così, non mi voglio arrendere e voglio dare un valore all'affetto e all'amore senza dare per scontato niente, perchè questa vita beffarda ci toglie sempre quello che non sappiamo apprezzare, e tutti i tesori che non sappiamo di avere!
Un bacio a tutti e buon pomeriggio!

6 commenti:

ape ha detto...

meglio dare per scontate molte cose,altrimenti non si amerebbe affatto!

ape ha detto...

buona settimana.

Manu ha detto...

Dare per scontate alcune cose, secondo me, ci rende fragili, cara Ape.
Voglio dire che non possiamo sapere ciò che ci sarà domani.
Io nella mia vita, avevo un punto saldo: la famiglia. Davo tutto per scontato, come se nulla al mondo potesse cambiare le cose.. ma mi sono ritrovata con un castello di sabbia che in secondo si è sbriciolato... e credimi è peggio proprio perchè davo per scontato che non sarebbe MAI potuto succedere!
Penso che nella vita non bisogna MAI dire MAI!!!
Ciao APE!!!

ape ha detto...

hai ragione.ho sbagliato IO a parlare in termini assoluti.

per la mia esperienza posso dire che andare a guardare il particolare non conviene, altrimenti finirei per razionalizzare tutto e finirei per non saper amare in tutta libertà.

buona giornata

Manu ha detto...

pienamente d'accordo con te!
smack!

ape ha detto...

smakkete!!

buona giornata